Cerca
Close this search box.
  • Home
  • News
  • Intelligenza artificiale: vantaggi, rischi e come tutelarsi
21 Dicembre 2023

Intelligenza artificiale: vantaggi, rischi e come tutelarsi

Consulenza ed assistenza per i consumatori in Europa

Intelligenza artificiale: vantaggi, rischi e come tutelarsi

Nel mondo sempre più connesso in cui viviamo, oggi si sente spesso parlare di intelligenza artificiale (IA) e di come influenzi le nostre vite, apportando di certo alcuni vantaggi ma anche dei rischi.

L’IA, sostanzialmente, rappresenta l’abilità delle macchine di apprendere ed eseguire compiti che richiedono intelligenza umana come, ad esempio, il riconoscimento di immagini, la comprensione del linguaggio, la scrittura dei testi e molto altro. In particolare, l’IA consente ai sistemi di comprendere il proprio ambiente, mettersi in relazione con quello che percepisce e risolvere problemi per agire verso un obiettivo specifico. Il computer riceve i dati che possono essere già preparati o raccolti tramite sensori, li processa e risponde. Oggi, molte applicazioni utilizzano l’intelligenza artificiale, spaziando dalla produzione industriale, alla sanità, alla didattica, alle smart cities, agli elettrodomestici intelligenti fino all’e-commerce e al marketing, spesso senza che ce ne accorgiamo.

L’intelligenza artificiale promette vantaggi significativi per cittadini e imprese, influenzando diversi aspetti della vita quotidiana. In ambito sanitario, per esempio, può migliorare l’assistenza e rivoluzionare la ricerca, facilitando la diagnosi precoce e proponendo trattamenti personalizzati. In aggiunta, è in grado di rendere i trasporti più sicuri e offrire nuove opzioni nel trasporto pubblico. Può facilitare, altresì, l’accesso all’informazione, all’istruzione e alla formazione. Per le imprese, l’IA permette l’automazione dei processi, aumentando l’efficienza e riducendo i costi. L’intelligenza artificiale sta trasformando anche il modo in cui le aziende interagiscono con i consumatori.  Infatti, una delle principali applicazioni dell’IA nel marketing è l’analisi avanzata dei dati, che consente alle aziende di raccogliere e interpretare enormi quantità di informazioni sui comportamenti dei consumatori. Grazie all’apprendimento automatico e alle analisi predittive, le aziende possono anticipare le esigenze e le preferenze dei consumatori, personalizzando le offerte e le esperienze di acquisto. Ciò migliora l’esperienza complessiva, semplificando la ricerca delle offerte, aumentando la velocità e riducendo gli errori umani nelle transazioni commerciali. Vengono, inoltre, potenziati prodotti e servizi con prestazioni e funzionalità aggiuntive grazie alle tecnologie avanzate, che migliorano la qualità della vita delle persone, mitigando persino il disagio di alcune disabilità.

Esiste anche l’altra faccia della medaglia: l’utilizzo massiccio dei dati per addestrare algoritmi pone interrogativi sulla privacy e solleva preoccupazioni riguardo alla sicurezza delle informazioni personali. Per di più, potrebbe essere vulnerabile agli attacchi informatici e gli hacker potrebbero manipolare gli algoritmi per ottenere risultati indesiderati o causare danni attraverso l’inserimento di dati falsi. L’IA potrebbe favorire pratiche commerciali sleali più pervasive e impattanti di quanto abbiamo conosciuto finora. Già oggi, nell’e-commerce, un algoritmo sfrutta le informazioni personali del consumatore per offrire vantaggi ai professionisti nel guidare la decisione d’acquisto, stabilire un prezzo, e così via. Inoltre, anche con i sistemi di riconoscimento delle emozioni (vocale o delle espressioni del viso, ripresi dalla fotocamera dei dispositivi), un algoritmo potrebbe decidere di farci visualizzare offerte di determinati beni e servizi quando mostriamo una certa disposizione d’animo, con possibile effetto manipolatorio: potrebbe infatti spingere ad acquisti impulsivi o scorretti. Altro rischio è che gli algoritmi di IA possono riflettere i pregiudizi presenti nei dati con cui vengono addestrati, generando discriminazioni e disuguaglianze e ciò può portare a decisioni ingiuste o discriminatorie in alcuni settori della vita sociale. Vi è anche il problema delle frodi, facilitate dall’IA generativa che può produrre immagini false, voci false ed altri inganni.

Il fenomeno dell’IA, con i suoi vantaggi e rischi, costituisce ancora un ambito complesso e in continuo sviluppo. Per fornire ai consumatori una prima informativa sul fenomeno, il Centro Europeo Consumatori Italia ha recentemente pubblicato, sul proprio sito web, il leaflet informativo sull’intelligenza artificiale. Il materiale, oltre a offrire una chiara descrizione del fenomeno, evidenziando vantaggi e rischi, affronta anche potenziali problematiche derivanti dall’IA in termini di concorrenza, impatti sulle disuguaglianze e conflitti di interesse. Fornisce, inoltre, una strategia di protezione, contribuendo così a migliorare la consapevolezza e la comprensione dei consumatori riguardo a tale fenomeno.

E che si tratti di un fenomeno che merita di essere particolarmente attenzionato lo dimostra la proposta di regolamento sull’intelligenza artificiale avanzata dalla Commissione Europea nell’aprile del 2021, per assicurare che i sistemi di IA immessi sul mercato europeo siano sicuri e rispettino i diritti fondamentali e i valori dell’UE, stimolando contemporaneamente gli investimenti e l’innovazione in questo settore. L’idea principale è quella di regolamentare l’IA sulla base della capacità di quest’ultima di causare danni alla società seguendo un approccio basato sul rischio: tanto maggiore è il rischio, quanto più rigorose sono le regole. Inoltre, proprio il 9 dicembre 2023, è stato raggiunto un accordo provvisorio in merito a tale proposta tra Consiglio e Parlamento europeo che una volta ottenuta l’approvazione formale entrerà in vigore 20 giorni dopo essere stato pubblicato in Gazzetta ufficiale. Secondo le disposizioni dell’accordo provvisorio, il regolamento sull’IA si applicherà due anni dopo la sua entrata in vigore, con alcune eccezioni per disposizioni specifiche.

Hai trovato utili queste informazioni?
Aiutaci a condividerle

Facebook
X
LinkedIn
Email
My Agile Privacy
Per offrirti la migliore esperienza di navigazione e per scopi statistici, ECC-Net Italia utilizza tecnologie come i cookie. Cliccando su "Accetta" acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.
In alternativa, puoi cliccare su "Personalizza" per scegliere quali cookie accettare. Puoi modificare o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento cliccando in fondo pagina su "Gestisci il consenso".